parodontologia

È quella branca dell’odontoiatria che si occupa dei tessuti di sostegno che stanno attorno al dente, ossia osso e gengive.
La malattia paradontale (detta volgarmente “piorrea”) è causata dall’accumulo di placca e tartaro tra dente e gengiva, a seguito di una di igiene orale non corretta. Essa di caratterizza per una prima fase di sanguinamento ed arrossamento delle gengive (gengivite), che qualora trascurata può trasformarsi in paradontite, malattia per la quale placca e tartaro sottogengivali determinano la formazione di tasche gengivali con accumulo di batteri anaerobi che inducono degradazione e riassorbimento dell’osso di sostegno del dente, con conseguente abbassamento gengivale, fino alla sua completa perdita.
Questa è una malattia cronica multi-fattoriale. Talvolta più manifestarsi in modo acuto o può acutizzarsi a partenza da una situazione cronica dando origine ad un ascesso parodontale con forte dolore e rapida perdita di tessuto osseo.
Essa può presentarsi in forma cronica generalizzata o localizzata anche ad un singolo elemento dentale (questo potrebbe essere un campanello d’allarme per qualcosa di più grave).
È quindi molto importante prevenire questa situazione ottimizzando l’igiene orale domiciliare, eseguendo in studio radiografie di controllo e periodiche sedute di igiene orale (detta detartrasi o pulizia professionale), (vedi la sezione IGIENE PROFESSIONALE).
A questa possono associarsi sedute di levigatura radicolare, che consiste in una profonda pulizia del solco gengivale in modo da eliminare anche il tartaro sottogengivale solitamente non raggiungibile con la pulizia tradizionale, eseguita in modo totalmente indolore mediante anestesia locale.
Quando si presentano situazioni di già avanzata perdita ossea attorno al dente dovuta alla presenza di tasche che hanno dato il via alla distruzione del tessuto osseo, con nuovissime tecniche chirurgiche si può effettuare la cosiddetta Terapia Rigenerativa. Questa consiste nell’utilizzo di materiali (osso sintetico, membrane riassoribili e non, molecole stimolatrici cellulari) per rigenerare e ricreare per quanto possibile le condizioni ossee ideali eliminando i difetti ossei verticali che tendono alla progressione.

Un’altra branca della parodontologia è la cosiddetta Terapia Muco-gengivale (o anche Chirurgia Plastica Gengivale). Questa è rappresentata da tecniche chirurgiche molto fini che si utilizzano per trattare i tessuti gengivali per ripristinare un’estetica ed una funzione adeguata. Essa si occupa ad esempio del trattamento delle recessioni gengivali dentali (come quella da errato spazzolamento o da spostamento dentale) e degli aumenti di spessore e volume della gengiva cheratinizzata attorno a denti ed impianti.
Per avere altre informazioni a riguardo di questi tipi di cure scriveteci o chiedete di poter essere visitati dai nostri specializzati chirurghi parodontali.

Start typing and press Enter to search